Corona Virus e Ansia

Consigli su come affrontare la pandemia.

Molti, in questi giorni, stanno iniziando ad accusare stati psicologici alterati: ansia, tachicardia, sensazione di perdita del controllo, paura di morire. Tutte sofferenze che, potenzialmente, potranno aggravarsi nei prossimi giorni e avere degli strascichi anche dopo che l’emergenza sarà finita.

Sintomi da Disturbo Post Traumatico da Stress, fobie (fobie sociali, agorafobia, claustrofobia), ipocondria o disturbi ossessivo compulsivi (pensieri e comportamenti involontari ai quali non si può resistere come la necessità di pulirsi ossessivamente le mani), saranno alcuni dei gravi problemi con cui, alcuni di noi, potrebbero dover confrontarsi. Potremmo sentirci più tristi.

La sensazione di impotenza vissuta drammaticamente in questi giorni, può ostacolare la nostra mente a trovare nuove soluzioni.

Tutti questi disturbi sono frutto di ferite mentali conseguenti ad un prolungato stress psicologico.

Il nostro attuale e, soprattutto, futuro benessere psicologico, dipenderà da come saremo stati capaci di affrontare questo delicato e “anomalo” momento!

Allora, qualche utile suggerimento!

  • NO AL SOVRACCARICO DI INFORMAZIONI:

non ascoltare continuamente il bollettino di guerra di morti, ricoverati, zone rosse, sfilata di bare, potenziali cure. Non serve a niente, se non ad aumentare il vostro disagio psicologico. Ritagliatevi due o tre momenti per tenervi aggiornati. Diversificate le vostre discussioni in famiglia o con gli amici, evitando di concentrarvi solo su questo argomento.

  • TENETE VIVI I CONTATTI SOCIALI:

grazie anche alla tecnologia potete aggirare la restrizione di stare a casa, mettendovi in contatto con i vostri cari e i vostri amici. È il momento per risentire qualche vecchio amico che non sentivate da tempo o per prendere un tè o un aperitivo virtuale utilizzando le videochiamate. Aumenterà il senso di vicinanza e conforto.

  • RITAGLIATEVI UNO SPAZIO VOSTRO IN CASA:

la convivenza forzata e prolungata può avere effetti opposti a quelli della solitudine. Si può essere più irritabili e meno inclini a “sopportare” gli altri. Anche se in casa non c’è tanto spazio o non avete una stanza tutta vostra, potete sempre mettervi d’accordo, per prendervi uno spazio/tempo tutto vostro, dove o durante il quale, non essere disturbati mentre fate quello che più vi piace.

  • PRENDETEVI CURA DELLA VOSTRA PERSONA. ALCUNE ROUTINE FANNO BENE!

Continuate a fare la doccia, a farvi la barba, a coccolarvi con la manicure e a truccarvi. Cercate di mangiare sano ed evitate di bere e fumare. Sono tutti comportamenti che contribuiranno a mantenervi in contatto con la vostra parte sana.

  • ATTIVITÁ FISICA E MINDFULNESS:

le situazioni di emergenza sono particolarmente ansiogene anche per chi generalmente resiste bene all’ansia. L’attività fisica aiuta a combattere lo stress. Anche se non potete andare in palestra, su youtube troverete divertenti piani di allenamento. C’è, certamente, anche quello più adatto a voi e agli obiettivi che desiderate raggiungere. E non dimenticate di allenare la Vostra mente con esercizi di meditazione.

  • FATE ATTENZIONE AL RITMO SONNO-VEGLIA:

cercate di andare a dormire alla stessa ora. Alterare il ritmo sonno veglia, potrebbe contribuire a generare problemi di insonnia.

musica
  • NON LASCIATEVI INGANNARE: I GIORNI NON SONO TUTTI UGUALI!

Dipende da voi riempire le vostre giornate. Ci sono tantissime cose da fare! Vecchie e nuove! La motivazione all’azione, alla pianificazione, può essere messa a dura prova, spingendoci ad uno stato di noia, smarrimento e malessere. È importante riprogettare la giornata, cercando di mantenere, il più possibile, alto, il ritmo delle vostre attività giornaliere… Così da essere pronti quando si ripartirà.

  • PONETEVI OBIETTIVI GIORNALIERI:

è un ottimo momento per approfondire qualcosa che avreste desiderato conoscere, guardare qualche film, rispolverare vecchie passioni come il disegno, uno strumento musicale che avevate trascurato,
o seguire un corso online per acquisire nuove abilità o specializzazioni. Approfittatene!

  • NO ALLE DIPENDENZE!

Evitate di rifugiarvi in comportamenti consolatori come l’ottundimento da abuso di sostanze, alcool e…cibo!

  • DI FRONTE A PENSIERI NEGATIVI, RAGIONATE e SIATE REALISTI.
  • CONTROLLATE LE VOSTRE AZIONI-REAZIONI
  • CONDIVIDETE LE EMOZIONI, PER VIVERE MEGLIO.

RICORDATE CHE, DIETRO OGNI PROBLEMA, C’È SEMPRE UN’OPPORTUNITÀ.

L’esito psicologico Post- pandemico dipenderà da come saremo stati capaci di gestire questo stra-ordinario momento della nostra vita.

Non mollate!
Prevenire è meglio che curare.

Condividi